menu menu
Il 1° servizio di ritiro e smaltimento rifiuti online



QUALE RIFIUTO VUOI SMALTIRE?
Servizio dedicato a tutte le partite iva

SEI UN ARTIGIANO?

Guida allo smaltimento rifiuti per artigiani

Accanto ai rifiuti assimilabili agli urbani, ovvero i cosiddetti rifiuti domestici (carta, cartone, bottigliette di vetro/plastica, etc) ogni artigiano produce rifiuti speciali, ovvero rifiuti provenienti dalla propria attività lavorativa (ad esempio segatura contaminata, nel caso di un falegname).

Mentre i rifiuti assimilabili agli urbani possono essere affidati al servizio pubblico di raccolta, lo smaltimento dei rifiuti speciali, per legge, deve essere affidato deve a società di trasporto iscritte all’Albo Gestori Ambientali affinché conferiscano il rifiuto a centri di recupero o smaltimento autorizzati.

smaltimento rifiuti per artigiani



SE BUTTI UN RIFIUTO SPECIALE
NELLA SPAZZATURA:


non sei a norma di legge e sei a rischio sanzioni

rischi di inquinare l’ambiente

non hai una prova di smaltimento del rifiuto


SE LO AFFIDI A CORRIERE RIFIUTI:


sei a norma di legge con pochi click e ad un prezzo conveniente

non inquini l’ambiente

hai una prova ufficiale di smaltimento, da presentare a fronte di qualsiasi controllo
Le sanzioni in cui puoi incorrere se non rispetti la legge
La normativa prevede pesanti sanzioni a seguito di violazioni riguardanti l’abbandono di rifiuti ed il trasporto privo di documenti obbligatori.
  • Multe da 1.600,00 a 9.300,00 euro per trasporto non accompagnato da un formulario di identificazione dei rifiuti, o per trasporto con formulario incompleto o riportante dati inesatti;
  • Arresto del legale rappresentante fino a 2 anni per trasporto di un rifiuto pericoloso non accompagnato da formulario di identificazione dei rifiuti;
  • Multe da 2.600 a 26.000 euro (in alternativa, reclusione da 3 mesi ad 1 anno) per abbandono o deposito non controllato di un rifiuto non pericoloso;
  • Multe da 2.600 a 26.000 euro (in alternativa, reclusione da 6 mesi a 2 anni) per abbandono o deposito non controllato di un rifiuto pericoloso.
La normativa di riferimento
La principale normativa di riferimento è il Decreto legislativo 152 del 3 Aprile 2006, che ha l’obiettivo di ottimizzare la gestione dei rifiuti definendo obblighi ed oneri di tutti i soggetti coinvolti nella gestione dei rifiuti stessi. Leggi la normativa

Attenzione: se la tua azienda ricade negli obblighi di tenuta del registro di carico/scarico e produzione annuale del MUD, compila il form di richiesta: possiamo offrirti dei servizi aggiuntivi per sollevarti da qualsiasi preoccupazione!

Quali tipologie di rifiuti speciali potresti dover smaltire?
vedi dettagli »
vedi dettagli »
vedi dettagli »


Hai esigenze particolari o grandi quantitativi di rifiuti da gestire?
Compila il form di richiesta »



Certificazioni Lindbergh SpA PREMIO SMAU 2015


Corriere Rifiuti è un marchio di
Lindbergh S.p.A.
Via Guarneri Zanetti, 22 - 26033 - Pescarolo Ed Uniti (Cremona)
Tel. 0372 836220 - Fax 0372 080883 - info@corriererifiuti.it
P.IVA/CF 02392670341 - R.E.A. Num. CR-181500 - Cap. Soc. i.v. 200.000,00€

facebook   linkedin


CONDIZIONI DI VENDITA